ROBERTO PORPORA

Su di me:

Ho 21 anni e sono un appassionato della musica in ogni sua forma: suono il basso elettrico e la chitarra classica, ho uno studio di registrazione in casa, mi piace registrare dal vivo, mixare, realizzare cd e comporre basi elettroniche. E’ difficile trovare un genere musicale che non mi piaccia.


Passioni ed influenze:

Al di fuori della musica ho praticato nuoto dai 7 ai 10 anni e giocato a pallanuoto dai 10 ai 18. Attualmente studio Ingegneria Meccatronica a Reggio Emilia presso l’università. Non sono un gran lettore, purtroppo non riesco ad apprezzare la narrativa, i pochi libri che leggo sono pieni di grafici, tabelle e formule matematiche e mi servono per superare gli esami universitari. Mi piace molto, invece, andare al cinema a vedere film dei generi fantascienza, azione, avventura, thriller e ogni tanto horror. Le mie influenze musicali sono a 360° e ascolto molta musica underground. Tra i gruppi e gli artisti che più mi hanno colpito: Linkin park, Red hot chili peppers, Metallica, Sum 41, Paramore, Coldplay, Rush, Level 42, Michael Jackson, Muse, AC/DC, All that remains, In flames, Porcupine tree, Alter Bridge, Slipknot, Skrillex, Shakira, Adele, Regina Spektor, Eminem, Lady gaga. I miei bassisti preferiti: Flea, Stu Hamm, Marcus miller, Rob Trujillo, Max Gazzè, Stanley clarke, Victor wooten, Etienne mbappè, Richard Bona, T.M. Stevens


Biografia:

Il mio iter musicale è cominciato quando avevo 7 anni grazie a mio fratello Marco che, allora un chitarrista autodidatta di 22 anni, convinse i miei genitori a comprarmi la mia chitarra classica e a mandarmi a lezioni di musica. Ho frequentato per 6 anni la scuola di musica di Canali(RE) seguendo corsi di chitarra classica, canto corale, solfeggio e ritmica. Nel 2005 comincio a suonare il basso, tra il 2005 e il 2009 vado a lezione regolarmente dal mitico Riccardo Sgavetti e saltuariamente da Giorgio Terenziani, due bassisti di professione con stili completamente diversi sia di suono che di insegnamento, ma entrambi al massimo livello. Dal 2007 al 2010 sono bassista nella band metal-core Innate Aggressor. metallooo!!! A partire dal 2008 lavoro in diversi studi di registrazione come tecnico di registrazione, mixaggio e mastering e ho occasione di lavorare con molte band e diversi cantanti provenienti da Reggio Emilia, Modena e Parma, inoltre collaboro occasionalmente con locali e agenzie di spettacolo come fonico per eventi e concerti live. Tra le mie collaborazioni: Benny Benassi, Cyber Punkers, Linea Viola, Kyuuri, Filetti di Angus, Jonathan Gasparini, Fuori Orario, Tempo Rock, Clacson, Macondo Spettacoli. Gli studi universitari, a partire dal 2009, catalizzano questa attività fornendomi importanti conoscenze riguardo la strumentazione elettronica e informatica di cui faccio ampio utilizzo. A partire dal 2010 comincio a interessarmi di composizione di musica elettronica: Nel 2011 compongo la sequenza di introduzione per la band femminile Stereotype. A partire dal 2012 collaboro con Francesco Massa al progetto “Frank e Robbi P” il cui scopo è realizzare brani da discoteca, il primo singolo esce su tutti gli stores digitali a giugno 2012: “Italia” A partire dal 2012 compongo basi elettroniche per la mia fidanzata, ballerina di danza contemporanea, Federica Alati, prima coreografia solista presentata a maggio 2012: “Bambina di neve (Snowgirl)”


L’intensa attività in studio mi permette di conoscere Stefano Filigheddu e Andrea Carri nel 2009 e Francesco Camminati nel 2010. All’università incontro il collega meccatronico Francesco Massa. A dicembre 2010 ho l’occasione di conoscere Luca Jerry Spaggiari con il quale, io, Stefano, Francesco Massa e Paolo Riva diamo vita alla prima formazione dei Gb80.



TORNA INDIETRO